LE VIE DEL GIUBILEO

MILLE RELIGIONI A ROMA. DAL MONDO ANTICO A OGGI

Ti trovi nell'itinerario: MILLE RELIGIONI A ROMA. DAL MONDO ANTICO A OGGI

Tappe del percorso

Questo percorso ha un primo tratto che si sviluppa all’interno della vasta area archeologica di Ostia Antica e un secondo che si snoda nelle strade di Roma. La ferrovia Roma-Lido è un ottimo collegamento tra i due.
Puoi visitare Ostia Antica tutti i giorni escluso il lunedì.
A Roma invece, dove l’itinerario comprende sia siti archeologici, sia luoghi di preghiera di religioni diverse con aperture collegate ad esigenze cultuali, la situazione è più complessa.
Ti consigliamo di seguire il percorso di mercoledì quando troverai aperti tutti i luoghi che ti suggeriamo, escluse la Chiesa Valdese e quella Luterana, che sono comunque godibili dall’esterno. Oppure, come sempre, puoi distribuire l’itinerario in giorni diversi, consultando gli orari dei singoli monumenti, per organizzare la tua visita al meglio.
La cosa per noi più importante è che la tua visita ai luoghi di culto del passato e del presente sia un’occasione per apprezzare la preziosa diversità delle religioni.

Roma, la città che divenne un impero, fu da sempre orientata, per vocazione naturale, a un cosmopolitismo senza frontiere. Nel corso delle numerose conquiste che nei secoli si susseguirono a ritmo vertiginoso, venne in contatto con molte religioni diverse, popolate da divinità straniere. Spesso i nuovi culti furono in qualche modo inglobati, uniformati, nel grande calderone della religione di Stato; altre volte i rapporti furono controversi o marcatamente ostili. In ogni caso, molti luoghi di Roma e dei suoi dintorni portano ancora evidenti le tracce della convivenza pacifica tra religioni diverse. Alla presenza antichissima di sinagoghe ebraiche, ad esempio, venne ad associarsi nel I-II secolo d.C. quella dei misteriosi ambienti sotterranei dediti al culto di Mitra, il dio che uccide il toro, mentre prendevano rapidamente forma i primi luoghi di culto cristiani.
La Roma moderna non è molto diversa da quella antica, in fondo. Come uno specchio, riflette da sempre la stessa apertura alla convivenza religiosa. Mentre la secolare presenza ebraica è ormai consolidata nel cuore della città, si avverte la necessità di offrire luoghi di culto e preghiera anche alle nuove comunità straniere, sempre più presenti e popolose, proprio come nell’antico impero. In quello stesso spirito cosmopolita trova posto la realizzazione della Moschea. Così, il paesaggio religioso e culturale della città si colora come un mosaico prezioso che esprime nelle sue sfaccettature la bellezza e la ricchezza della diversità.

SCARICA IL PERCORSO CON I MEZZI PUBBLICI
mob2

Cerca le tappe vicino a te

Posizione GPS e raggio di ricerca sono obbligatori