LE VIE DEL GIUBILEO

Da Porta Latina a Porta San Sebastiano

Ti trovi nell'itinerario: LE MURA DI ROMA. PROSPETTIVE SULLA CITTÀ ETERNA

8_Porta Latina - Porta San Sebastiano

Il tratto è da considerare tra i più affascinanti del circuito. Lungo questo settore è possibile apprezzare ancora l’imponenza del complesso. Il percorso si snoda in un contesto urbano unico: la presenza di parchi e aree verdi permette, infatti, di godere della maestosità del sistema difensivo. Qui, nei punti più strategici per la difesa della città, sorgono ancora due delle porte più antiche del circuito aureliano: Porta Latina e Porta San Sebastiano.

Immagini su concessione di Roma Capitale-Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali
Vietata ogni ulteriore riproduzione

DGT007070
Via di Porta Latina, 17
Sempre visibile.

Questa porta, eretta a cavallo della via Latina, è del tipo ad unico fornice rivestito di blocchi di travertino e fiancheggiato da due torri semicircolari di laterizio; all’interno dell’arco è ben visibile la scanalatura in cui scorreva la grata per bloccare l’accesso, comandata mediante funi dalla camera di manovra soprastante. Il paramento in blocchi è ancora quello di età aureliana, ad eccezione dell’abbassamento e del restringimento del fornice dovuto ai lavori dell’imperatore Onorio, cui appartengono anche il monogramma cristiano e la croce bizantina sui lati opposti dell’arco.
Porta Latina è stata recentemente interessata da un intervento di restauro conservativo e pertanto sarà presto visitabile all’interno, in collegamento a brevi tratti del cammino di ronda sulle Mura ai due lati.

8a_Porta San Sebastiano
Via di Porta San Sebastiano, 18
Sempre visibile.

Sull’asse della via Appia, la regina viarum, si apre l’omonima Porta delle Mura Aureliane. In origine la Porta Appia era costituita da due archi gemelli affiancati da due torri semicircolari in laterizio. La sua prima importante trasformazione è dovuta all’imperatore Onorio, all’inizio del V secolo, e numerosi interventi ne hanno modificato l’aspetto attraverso i secoli successivi. Nel corso del Medioevo, prese il nome di San Sebastiano, in ricordo del martire sepolto nella catacomba esistente lungo la via Appia. All’interno della Porta è ospitato il Museo delle Mura, nel quale plastici ricostruttivi e pannelli didattici illustrano la storia della cinta difensiva della città. Dalla terrazza, che sovrasta una delle due torri, si può godere di una magnifica vista. È, inoltre, possibile accedere al cammino di ronda coperto, un suggestivo percorso scandito da una torre ogni 30 metri.

8b_museo mura

Via di Porta San Sebastiano, 18
www.museodellemuraroma.it
Aperto martedì-domenica 9:00-14:00. 24 e 31 dicembre 9:00-14:00. Chiuso 25 dicembre, 1 gennaio, 1 maggio. A pagamento.

Il Museo delle Mura ha sede nella porta San Sebastiano, è suddiviso in tre sezioni – antica, medievale e moderna – e si compone di pannelli didattici con testi cui fanno da supporto disegni a colori e fotografie. Si ripercorre la storia delle fortificazioni, nel loro rapporto con la città, analizzandone i precedenti, le premesse storico-politiche, le scelte strategiche, la tecnica costruttiva, e infine i restauri e le successive trasformazioni. E’ possibile accedere alla terrazza del corpo centrale fra le due torri e a quella sulla torre occidentale.

Come raggiungere la tappa: Da Porta Latina a Porta San Sebastiano

Aurelian Walls, Rome, Italy

Come arrivare

Geolocalizza la tua posizione o inserisci il tuo indirizzo di partenza

localizzazione
Unità di distanza
Avoid

Cerca le tappe vicino a te

Posizione GPS e raggio di ricerca sono obbligatori