LE VIE DEL GIUBILEO

Arco di Porta Furba

Ti trovi nell'itinerario: ACQUEDOTTI E FONTANE. LO SPETTACOLO DELL’ACQUA

porta furba
Via del Tuscolana
Sempre visibile.

L’arco detto di “Porta Furba” è una delle emergenze monumentali dell’Acquedotto Felice, eretto per volontà di Papa Sisto V (Felice Peretti) con lo scopo di rifornire d’acqua le zone dell’Esquilino, Quirinale e Viminale, allora prive di fornitura idrica. L’arco, che celebrava il passaggio dell’acquedotto su via Tuscolana, doveva essere stato iniziato da Matteo Bartolani da Castello e fu portato a termine probabilmente da Giovanni Fontana, che nel luglio 1586 gli subentrò nella direzione dei lavori. Costruito in conci di peperino e travertino, reca le epigrafi, scolpite su lastre di marmo, che celebrano la costruzione dell’intero acquedotto. Il nome popolare dell’arco deriva forse dalla presenza di ladri e briganti nella zona (da fur, “ladro” in latino) o dall’alterazione della parola “forma”, con cui da epoca medievale si indicavano gli acquedotti.

Foto su concessione di Roma Capitale-Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali
Vietata ogni ulteriore riproduzione


Come raggiungere la tappa: Arco di Porta Furba

Via Tuscolana, 100, 00178 Roma, Italy

Come arrivare

Geolocalizza la tua posizione o inserisci il tuo indirizzo di partenza

localizzazione
Unità di distanza
Avoid

Cerca le tappe vicino a te

Posizione GPS e raggio di ricerca sono obbligatori