LE VIE DEL GIUBILEO

IN HOC SIGNO. COSTANTINO IMPERATORE CRISTIANO

Ti trovi nell'itinerario: IN HOC SIGNO VINCES. COSTANTINO IMPERATORE CRISTIANO

Tappe del percorso

Ti consigliamo di seguire questo percorso nel weekend, perché troverai aperti tutti i luoghi che ti suggeriamo. Dal lunedì al venerdì le catacombe dei Santi Marcellino e Pietro sono aperte solo su prenotazione; le altre tappe sono visitabili.

Intorno all’ora meridiana, quando il giorno comincia a declinare, riferì di aver visto con i propri occhi in mezzo al cielo un trofeo luminoso a forma di croce che sovrastava il sole, e accanto ad esso una scritta che diceva: “Vincerai con questo!”
Così, una prodigiosa apparizione indicò all’imperatore Costantino la via della vittoria. Il 28 ottobre del 312, infatti, dopo aver fatto contrassegnare gli scudi con il simbolo di Cristo, egli travolse il rivale Massenzio, poco a Nord di Roma, nonostante la netta inferiorità numerica.
Il miracoloso messaggio fu anche la premessa vincente alla conversione dell’imperatore e al celebre editto di Milano del 313 che, proclamando la libertà di culto, pose fine alle persecuzioni.
Roma iniziò quindi la sua lenta trasformazione da capitale pagana a città cristiana.
Rinunciando a intervenire in pieno centro monumentale, Costantino fece costruire, in zona più periferica, l’immensa basilica di San Giovanni in Laterano, in continuità con il nuovo, sfarzoso palazzo imperiale, dove la madre Elena, resse, in sue vece, le sorti della città. E proprio Elena, dopo un viaggio in Terra Santa, diede alla residenza un fulcro religioso, nella cappella costruita per custodire le sacre reliquie della croce.
Su impulso di Costantino e della sua famiglia, una corona di nuovi edifici cristiani, ancora oggi tra i più venerati, venne a circondare Roma. Dalle grandi basiliche fuori le Mura (come San Sebastiano, San Paolo, San Pietro, Sant’Agnese, San Lorenzo) fino al Laterano e al palazzo imperiale, l’abbraccio della nuova religione avvolge la città, risparmiando per ora, forse per rispetto della popolazione in maggioranza pagana, l’antico centro monumentale, dove campeggiava, però, il grande arco trionfale dedicato all’imperatore e alla sua miracolosa vittoria.

SCARICA IL PERCORSO CON I MEZZI PUBBLICI
mob2

Cerca le tappe vicino a te

Posizione GPS e raggio di ricerca sono obbligatori