LE VIE DEL GIUBILEO

Obelisco del Pincio

Ti trovi nell'itinerario: L’EGITTO L’IMPERO I PAPI. LA CITTÀ DEGLI OBELISCHI

Obelisco del Pincio

Viale dell’obelisco
Sempre visibile.

Questo obelisco fu fatto realizzare dall’imperatore Adriano in memoria dell’amato Antinoo, annegato nel Nilo, in circostanze misteriose, nel 130 d.C. Il monolite fu collocato inizialmente sul monumento funebre del giovane che, secondo una recente ipotesi, doveva trovarsi sul Platino: la scritta, in stile egizio, è dunque di mano romana. Per volere dell’imperatore Eliogabalo fu trasferito, nel III secolo, nel Circo Variano, presso Santa Croce in Gerusalemme, dove fu ritrovato nel XVI secolo. Nel 1633 Papa Urbano VIII lo fece trasportare nei giardini di Palazzo Barberini, dove rimase fino al 1773, quando Cornelia Barberini lo donò a Papa Clemente XIV. Il Pontefice lo depositò nel cortile della Pigna in Vaticano. Da lì fu preso e messo in opera definitivamente sul Pincio, nell’attuale Piazza Bulgaria, dall’architetto Giuseppe Marini nel 1822, sotto il pontificato di Pio VII.

Come raggiungere la tappa: Obelisco del Pincio

Viale dell'Obelisco, 00187 Roma, Italia

Come arrivare

Geolocalizza la tua posizione o inserisci il tuo indirizzo di partenza

localizzazione
Unità di distanza
Avoid

Cerca le tappe vicino a te

Posizione GPS e raggio di ricerca sono obbligatori